Vallo di Lauro ancora nel mirino. - Libera Avellino