SCARICA LA PIATTAFORMA

Avviso Pubblico

Chiediamo che l’Amministrazione Comunale aderisca ad “Avviso Pubblico, la rete degli enti locali e delle Regioni per la formazione civile contro le mafie” e alla Carta di Avviso Pubblico, la quale indica concretamente come un amministratore pubblico può svolgere la propria attività quotidiana, nel rispetto della disciplina prevista dagli articoli 54 e 97 della Costituzione. Inoltre, tale Carta vuole essere soprattutto uno strumento volto a difendere e diffondere la buona politica e la buona amministrazione, puntando sull’impegno civile condiviso tra amministratori e cittadini elettori.

Trasparenza

Chiediamo che l’Amministrazione sottoponga a bando le nomine di competenza comunale affinché i cittadini possano parteciparvi e che vengano pubblicate le candidature e i curriculum presentati per ciascuna nomina, con consiglieri o assessori che ne assumono la responsabilità politica.
Chiediamo che il Comune e gli enti controllati adottino bilanci partecipati e specifiche delibere di indirizzo programmatico.
Chiediamo che tutti gli atti ammnistrativi vengano pubblicati nell’Albo Pretorio entro tre giorni lavorativi e, per favorire un’ulteriore fonte di comunicazione, chiediamo che venga effettuata una revisione e un rinnovamento del sito online del Comune e che vengano trasmessi in streaming i consigli comunali, le commissioni, le riunioni di giunta, per permettere a tutti di essere adeguatamente informati.
Inoltre, chiediamo che tutti i componenti della Giunta Comunale siano esempio di onestà e competenza,  pronte a dichiarare pubblicamente sul loro onore di lavorare solo per spirito di servizio alla comunità e che, dunque, non siano persone rinviate a giudizio o condannati per reati contro il patrimonio, per reati di mafia o contro la pubblica amministrazione.

Chiediamo che l’Amministrazione Comunale verifichi ed ottimizzi le mansioni del personale per meglio valorizzare il potenziale di ogni dipendente.
Infine chiediamo che l’amministrazione realizzi la cosiddetta “Carta dei Servizi”, i cui principi fondamentali si fondano sul rispetto del principio di uguaglianza, del principio della parità di trattamento e del diritto alla partecipazione di ciascun cittadino, al fine di garantire una maggiore efficienza ed efficacia dell’ente.

 

Beni Comuni

Chiediamo che l’Amministrazione comunale provveda ad istituire una anagrafe di tutti i beni immobili e storico/culturali di proprietà comunale, con lo scopo di monitorarne e aggiornarne lo status, verificarne l’utilizzo e la loro rendita.
Chiediamo che il comune si impegni ad attuare un regolamento che disciplini la fruizione da parte di soggetti terzi, siano essi pubblici o privati, dei beni immobili a disposizione dell’Ente.
Chiediamo inoltre che tra i servizi a libera consultazione sia introdotto un casellario che indichi le modalità di svolgimento di eventuali appalto comunali e un elenco delle imprese qualificate a parteciparvi.
Chiediamo, infine,  che l’Ente Comunale preveda una riduzione degli oneri per coloro che promuovono interventi di bioedilizia, una riprogrammazione della viabilità e della segnaletica orientata a garantire una massima fruibilità di pedoni, ciclisti e disabili, con una sempre maggiore attenzione alla mobilità dei più piccoli (abbattimento barriere architettoniche), una collaborazione con organizzazioni di volontariato, a seconda dell’ambito di applicazione, nella programmazione e organizzazione/gestione di interventi previsti sul territorio, ad incentivare la raccolta differenziata per accrescere sempre più il rispetto dell’ambiente e il senso civico di ogni cittadino.

Ambiente

Chiediamo all’Amministrazione comunale di sottoscrivere la “Proposta operativa Valle del Sabato” che richiede l’attuazione di un piano di monitoraggio e un impegno concreto di amministratori e istituzioni affinchè uno studio esaustivo faccia chiarezza sullo stato ambientale e di salute della Media Valle del Sabato.
Chiediamo che venga avviata, in coordinamento con altri comuni, un progetto di risanamento e tutela del Fiume Sabato.
Chiediamo che periodicamente il Comune si preoccupi di effettuare un monitoraggio ambientale per osservare la qualità dell’aria che si respira nella Valle del Sabato e impiantare, ove possibile, centraline per garantire una qualità migliore dell’aria, soprattutto per le polveri sottili PM10 PM2.5
Chiediamo, inoltre, che l’Ente provveda a realizzare un percorso di riconversione ambientale, creando attività e servizi che siano ecocompatibili e che allo stesso tempo possono costituire un fattore di sviluppo economico e lavorativo tramite l’investimento dei Fondi dell’Unione Europea.
Infine, chiediamo che il Comune realizzi un registro e relativo censimento delle zone contaminate dall’amianto, presenti sul territorio comunale, e che queste siano costantemente monitorate.

Azzardo

Chiediamo che il Comune aderisca al “Manifesto dei sindaci, contro il gioco d’azzardo”, sostenendo la proposta di legge popolare promossa in quella sede e prevedendo agevolazioni fiscali per i locali NO Slot.
Inoltre chiediamo che il Comune, organizzandosi in rete con istituzioni, associazioni, forze dell’ordine, sostenga attivamente campagne di sensibilizzazione per far comprendere alla cittadinanza, in particolar modo ai giovani, le conseguenze del gioco d’azzardo e svolga attività di controllo, prevenzione e contrasto.

Memoria

Chiediamo che l’Amministrazione Comunale si impegni a celebrare il 21 Marzo di ogni anno la “Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo di tutte le vittime delle mafie”, cosi come istituita dalla legge nazionale n°20 dell’8 marzo 2017, sostenendo la partecipazione della cittadinanza e degli studenti e favorendo sul territorio progetti che promuovono l’educazione, l’informazione e la sensibilizzazione sul tema della legalità. Inoltre chiediamo che il Consiglio Comunale si impegni, in ricorrenza di questa data di essere luogo di impegno e di memoria, promuovendo la lettura dell’elenco di tutte le vittime innocenti delle mafie.

SCARICA LA PIATTAFORMA