Pasquale era Sovrintendente Capo del Corpo di Polizia Penitenziaria , in servizio presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale. L’8 febbraio 1993, venne ucciso da quattro killer con quindici colpi di pistola a distanza ravvicinata in un agguato sotto la sua abitazione a Mercogliano.

Il presidio di Libera Atripalda nasce il 6 luglio 2015 intitolato a Pasquale Campanello, servitore dello stato, vittima innocente di mafia. Dal primo anno di attività abbiamo voluto dedicare un giorno alla memoria di Pasquale e onorare persone che come lui si sono distinte per la loro passione e diligenza nel lavoro e nelle  azioni di tutti i giorni. Cosi giunti alla terza edizione del PREMIO PER L’IMPEGNO QUOTIDIANO, la giuria composta dai membri del presidio e dalla famiglia Campanello, ha scelto uomini nei quali si possono ritrovare i valori di una scelta di vita sana e incorruttibile, spesa per il bene comune e la legalità.

Il premio quest’anno sarà consegnato dalla famiglia a:

-Fondatore del comitato Don Peppe Diana Valerio Taglione;

-Sindaco di Calitri Michele Di Maio;

-Operaio dell’ex-isochimica Nicola Abrate;

-Vedova Montanino Luciana Di Mauro.

Vi Aspettiamo all’iniziativa che si terrà domenica 19 novembre 2017 alle ore 18.00 a Atripalda presso la Chiesa di S. Nicola da Tolentino.

2017_